Dal 2005 al vostro servizio!
Centrale: 081 8612342
Rovigliano: 081 5364088
Torre Sud: 081 8611161
Centro Estetico: 081 8616339
14 Feb 2019

Cosa sono e come si combattono le zampe di gallina?

Farmacie Palomba e Vichy, conoscere e lenire le zampe di galline.

 

Le rughe comparse sul contorno occhi fanno apparire il tuo sguardo stanco e invecchiato? Scopri come combattere le zampe di gallina con la nostra guida.

Zampe di gallina: cosa sono e perché si formano?

Note comunemente come zampe di gallina, le rughe che compaiono nella zona perioculare, cioè sul contorno occhi e, nello specifico, negli angoli esterni degli occhi, fanno parte delle cosiddette “rughe di espressione”. Queste rughe si formano infatti per l’azione ripetuta e frequente dei muscoli facciali che utilizziamo per la mimica del nostro viso: quando sorridiamo, quando ci imbronciamo o siamo stupiti.

A che età compaiono sul viso?

Le zampe di gallina possono comparire anche in giovane età, soprattutto quando sono direttamente collegate alla forma e all’espressività specifica del viso. A partire dai 30 anni, poi, la pelle diventa via via meno elastica e piena, per non parlare dei 50 anni, quando la struttura della pelle si indebolisce a causa della progressiva riduzione nella produzione di collagene da parte dei fibroblasti. A questo si unisce una diminuzione graduale dei livelli di acido ialuronico naturalmente presente nella pelle, che determina un aumento della disidratazione cutanea, rendendo la pelle vuota e dall’aspetto spento e cadente. Inoltre, fattori esterni come un’eccessiva e prolungata esposizione ai raggi UV e inquinamento, insieme a cattive abitudini come fumo e un’alimentazione sregolata, possono accelerare il processo di invecchiamento cutaneo, velocizzando di conseguenza anche la comparsa delle zampe di gallina.

Zampe di gallina: il trattamento migliore per ogni età

Per contrastare la comparsa delle zampe di gallina ed evitare che diventino sempre più profonde ed evidenti, è importante iniziare a combattere subito i fattori in grado di accelerare il processo di invecchiamento, adattando il regime antirughe alle diverse fasi della vita:

  • A 20 anni: scegli trattamenti viso dall’azione idratante profonda, che aiutano a rinforzare la pelle, proteggendola e mantenendo il suo benessere.
  • A 40 anni: integra nella tua routine quotidiana trattamenti arricchiti con ingredienti come acido ialuronico e vitamina C.
  • A 50 anni: opta per un trattamento antirughe e antinvecchiamento formulato appositamente per stimolare la produzione di collagene da parte della pelle, associato all’azione idratante e rimpolpante dell’acido ialuronico.

Come nascondere le zampe di gallina con il make-up

Vuoi far sparire le fastidiose zampe di gallina in un istante? Ecco qualche “trucco” da utilizzare quando applichi il tuo make-up quotidiano:

  • Illumina la zona del contorno occhi con un correttore fluido di una tonalità poco più chiara del tuo colorito naturale. Stendilo con cura per evitare che si accumuli nelle pieghe, ottenendo l’effetto di enfatizzarle.
  • Opta per un fondotinta fluido per uniformare il viso con un effetto naturale e leggero. Se utilizzi prodotti in polvere libera, come la cipria o un fissante in polvere, stendine un velo leggerissimo, eliminando ogni eccesso.
  • Prediligi ombretti in crema nelle tonalità leggermente scure o neutre ed evita quelli in polvere e dai colori perlati o troppo chiari.
  • Apri lo sguardo con il mascara e passando una matita occhi color burro sulla rima interna dell’occhio.

 

Fonte: https://www.vichy.it/vichy-mag/cosa-sono-e-come-si-combattono-le-zampe-di-gallina/vmag73453.aspx

09 Gen 2019

Freddo e gelo? Scopri come proteggere la tua pelle

Le fredde giornate invernali lasciano spesso la pelle danneggiata o con una fastidiosa sensazione di fragilità. In molti casi, non appena arriva l’inverno, compaiono anche rossori e la pelle tira.

Scopri i consigli degli esperti per prenderti cura della tua pelle durante i mesi più rigidi dell’anno.

In che modo il freddo può impattare la pelle?

Tra gli altri fattori ambientali – conosciuti nel loro complesso come esposoma – che possono avere effetti negativi sulla pelle, le temperature rigide dell’inverno possono rendere il nostro incarnato disidratato e screpolato, per effetto di vento, neve e pioggia e della loro azione sulla pelle. Proprio come avviene d’estate a causa del caldo, la pelle diventa più secca, come risultato dell’esposizione a condizioni meteo inclementi e al riscaldamento negli ambienti chiusi. Questo può determinare l’intensificarsi di problematiche della pelle proprio durante i mesi più freddi.

Ma cosa succede sotto la superfice della pelle quando fuori si gela? Quando è esposta per lunghi periodi a temperature rigide, la funzione barriera della pelle – che la protegge da inquinamento, raggi UV e dagli effetti della disidratazione, così come da stress e stanchezza – si indebolisce*, lasciando la cute maggiormente esposta agli effetti provocati dagli elementi esterni. Per proteggere la pelle e contrastare questi effetti negativi, l’idratazione è fondamentale: più la cute è idratata, più forte e resistente sarà la sua funzione barriera.

Come rinforzare la pelle nei mesi invernali

Naturalmente non è necessario ribadire che bere una sufficiente quantità di acqua permette alla pelle di restare adeguatamente idratata. Questa buona abitudine è importante anche in inverno, quando è più difficile accorgersi che la pelle è assetata, a causa del restringimento dei capillari sanguigni che ci aiuta a trattenere il calore. Inoltre, alcune ricerche hanno mostrato che durante i periodi di stress, la capacità del corpo di trattenere l’acqua è ridotta. Per risvegliare la pelle stanca e affaticata, porta sempre con te nella tua borsa una bottiglia di acqua spray per il viso. Offrire alla pelle l’ottimale livello di minerali con l’Acqua Termale Mineralizzante di Vichy aiuta a minimizzare la perdita di acqua e a rinforzare la barriera cutanea, evitando così che la pelle diventi secca e screpolata. Reintegrare l’idratazione della pelle quando questa è particolarmente sensibile durante i mesi più freddi ti aiuterà ad avere un aspetto riposato e radioso per tutto l’inverno.

Fonte: https://www.vichy.it/vichy-mag/scopri-come-proteggere-la-pelle-dal-freddo-invernale/vmag63592.aspx

20 Set 2018

Miamo Day alla Farmacia Rovigliano

Appuntamento con la bellezza martedì 25 settembre dalle ore 9.00 alla farmacia Rovigliano.

Un trattamento estetico gratuito con la professionalità delle esperte Miamo  ed una consulenza personalizzata dedicata alla tua pelle e alla tua bellezza.

 

Ci vediamo in farmacia.

19 Giu 2018

Sole, inquinanti, pelle. Scopriamo di piu.

Le donne non sbagliano quando denunciano l’inquinamento come un fattore dannoso per la loro bellezza. La sinergia inquinamento ed esposizione al sole, poi, può partecipare alla formazione di macchie sulla pelle.

Gli inquinanti, temibili generatori di radicali liberi

Nonostante sia l’intero organismo a soffrire per l’inquinamento, è la pelle uno degli organi direttamente colpiti da questo problema. Gli agenti inquinanti con i quali la pelle si misura ogni giorno generano radicali liberi che penetrano nell’epidermide favorendo la comparsa di macchie e conferendo un tono grigiastro all’incarnato. Il particolato, l’ozono, il biossido di azoto, il monossido di carbonio o il biossido di zolfo sono tra gli inquinanti più aggressivi.
Uno studio epidemiologico di vasta portata condotto dal Professor Krutman (Istituto di Ricerca Leibniz per la medicina ambientale di Düsseldorf) e pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica “Investigative Dermatology” conferma che l’inquinamento ha un impatto sulla qualità dell’incarnato.

L’azione sul colorito dei raggi UVA

Tutti i giorni, anche quando il cielo è nuvoloso, la pelle è esposta ai raggi UV costituiti principalmente da UVA, a loro volta costituiti per il 75% da UVA lunghi. Questi ultimi possono penetrare molto in profondità fino al derma. Principali generatori di radicali liberi, possono alterare a lungo termine le cellule e causare ipopigmentazione quali macchie scure e discromie.

Lo stress ossidativo generato dalla sinergia inquinamento + UVA lunghi è doppiamente nocivo

Agisce:

  • IN PROFONDITÀ, alterando il funzionamento dei melanociti e modificandone l’ambiente: il melanotopo. Si scatena così il processo che porta alla comparsa del colorito spento e delle macchie
  • IN SUPERFICIE, ossidando la melanina già presente nei cheratinociti dell’epidermide. L’incarnato assume un colorito spento

Per contrastare questa sinergia negativa è utile selezionare prodotti con un’azione anti-inquinamento, anti-ossidante con filtro solare.

Fonte: http://www.larocheposay.it/articolo/tra-le-cause-delle-macchie-sulla-pelle-l-azione-combinata-di-inquinamento-e-raggi-uva-lunghi/a14991.aspx
07 Giu 2018

Giornata Angelini a Farmacia Centrale

Una giornata dedicata ad Angelini ed ai suoi integratori vitaminici.

Vi aspettiamo in farmacia mercoledi 27 giugno  dalle 9 alle 19 con i nuovissimi integratori alimentari con magnesio e papaya.

Nei periodi più caldi, o che richiedono maggiore energia e vitalità, è importante reidratarsi con frequenza ed assumere il giusto quantitativo dei nutrienti che possono andare persi o di cui può aumentare il fabbisogno. ENERGYA Papaya Magnesio e Potassio è l’integratore alimentare Angelini specificatamente formulato per combinare i benefici della Papaya Fermentata a quelli dei Sali Minerali.

La sua speciale formulazione, Complesso CPM (Carica Papaya & Minerals), contiene:

  • Magnesio che contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento e al normale metabolismo energetico e funzionamento del sistema nervoso
  • Potassio che contribuisce alla normale funzione muscolare e al mantenimentodella normale pressione sanguigna
  • Papaya Fermentata, antiossidante

Scoprila con una giornata dedicata con sconti, promo e consulenze.